Donazione isola neonatale Jesi

Donazione isola neonatale Jesi

Category : Donazioni

EFFETTUATA LA TERZA DONAZIONE

L’ISOLA NEONATALE PER SALVARE LA VITA AI BAMBINI

Sofisticata attrezzatura per la terapia intensiva donata dalla Associazione YLENIA MORSUCCI Onlus al dipartimento materno-infantile di Jesi.

C’è una “Ferrari” di nome Giraffa Warmer nel dipartimento materno-infantile dell’Ospedale al viale della Vittoria di Jesi. Si tratta di una sofisticata apparecchiatura per la terapia intensiva dei neonati, modello all’avanguardia studiato e prodotto dal colosso General Electrics e donato dall’Associazione YLENIA MORSUCCI Onlus al nosocomio jesino.

Nelle Marche ce ne sono solo quattro: tre a Pesaro (di cui due sono accessoriate per le esigenze di terapia della sola sala parto) e la quarta a Jesi. Il Bambin Gesù di Roma ne ha acquistate undici. Perchè avere questo macchinario a disposizione significa innalzare enormemente la possibilità di salvare la vita di un bambino. L’ospedale di Jesi vanta dunque questo primato: il macchinario più sofisticato e potente per la terapia intensiva neonatale di tutta l’Area Vasta 2.

La cerimonia di consegna si è svolta il 19 aprile 2012, nella sala giochi del reparto di Pediatria, alla presenza del direttore dell’Area Vasta – Ingegner Maurizio Bevilacqua – del dirigente medico responsabile del Governo clinico della ex-Asur 5 di Jesi – Claudio Martini – della dirigente del reparto pedriatria – Dott.ssa Giuliana Carotti – del capo dipartimento materno-infantile – Dott. Angelo Curatola –  della famiglia Morsucci – in rappresentanza dell’Associazione YLENIA MORSUCCI Onlus – e del parroco della cappellina dell’Ospedale che ha benedetto l’apparecchiatura – Don Aldo. Nel corso della cerimonia, la dottoressa Carotti ha mostrato nel dettaglio il funzionamento e le componenti che rendono l’isola neonatale “Giraffe Warmer” un’eccellenza. <<E’ stato un percorso lungo, durato quasi un anno – spiega la Dott.ssa Giuliana Carotti – un tempo entro il quale abbiamo avuto modo di conoscere l’associazione e pianificare l’acquisto di questa macchina estremamente avanzata, un apparecchio multifattoriale e multiparametrico in grado di rispondere ad ogni esigenza. La speranza, naturalmente, è che venga usata il meno possibile, ma ci permette senza dubbio di fare un grande passo avanti dal punto di vista tecnologico>>.

Molto soddisfatto anche il Direttore Maurizio Bevilacqua che ha sottolineato che questa donazione <<arricchisce la già alta qualità del dipartimento materno-infantile dell’Ospedale di Jesi, una struttura importante dell’Area Vasta. Ringrazio di cuore il presidente dell’Associazione, Maurizio Morsucci, una persona determinata a fare del bene. Sicuramente il modo migliore di ricordare la memoria di YLENIA>>.

Si coglie l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato e contribuito a questa iniziativa e che, siamo certi, continueranno a sostenerci per tenere sempre vivo il ricordo di YLE.

 

Terza donazione: isola neonatale